Influencer: che ruolo per i brand?

Brand Content, Social Media

14 Apr, 2016

Oggi l’influencer è al cuore del marketing e della comunicazione digitale dei brand. Chiamiamo influencer una persona che ha una grande notorietà sulla rete, che scrive e diffonde delle informazioni su prodotti o servizi di uno o diversi brand, e che è capace di influenzare le decisioni, le azioni o gli acquisti di altre persone e/o consumatori.

Gli influencer non si accontentano più unicamente di proporre informazioni e dare i loro consigli, ma producono e diffondono alla loro community (follower, subscriber di newsletter, ecc) dei contenuti originali e unici nel loro stile personale.

L’influencer possiede generalmente uno spazio di espressione come un blog o un canale YouTube ed è molto attivo sui social network.

 

I blogger: le 5 tipologie principali

Li leggiamo tutti i giorni e per alcuni non sappiamo neanche che si tratta di blog.

Lontani dall’immagine unica veicolata da Skyblog e altri Overblog molto popolari al debutto degli anni 2000, nell’era pre-Facebook il blogging possedeva diversi supporti e diversi stili. Per alcuni si tratta anche di uno stile di vita che necessita una vera disciplina, tra la riflessione sui articoli futuri, design, diffusione del sito, ecc. Bene, tutto questo rappresenta nella maggior parte dei casi un numero incalcolabile di ore passate a lavorarci.

Quindi, cos’è un blog? Né più né meno che una piattaforma brandizzata dal suo autore. Ogni blog è unico grazie al proprio creatore. Il blogger progetta, personalizza e redige l’insieme dei contenuti.

Tra le numerose tipologie di blogger, possiamo osservare cinque tipologie principali che ritroviamo quotidianamente sui social media:

  • Il networker: colui che possiede la maggior lista di contatti e che troviamo su tutte le piattaforme. È quello che conosce tutto il mondo e che tutto il mondo conosce.
    • Lenovo France ha potuto giocare con la notorietà dell’influencer Floria Nguyen attraverso l’operazione Lenovo Clap. Tutto rimanda alle sue diverse piattaforme di comunicazione come Twitter o YouTube, che hanno permesso di dare una maggiore visibilità all’evento

img 1 Influencer: che ruolo per i brand?img 2 Influencer: che ruolo per i brand?

  • L’opinion leader: colui che diventa il miglior ambassador di un brand. Si è battuto per una solida notorietà nel suo settore attraverso la sua credibilità. Questi generalmente sono spesso i contenuti più retweettati e commentati.
    • Florent Manaudou, celebre nuotatore professionista, apporta al brand Speedo grande notorietà attraverso la sua partnership e la sua comunicazione sui social network.

img 3 Influencer: che ruolo per i brand?img 4 Influencer: che ruolo per i brand?

  • L’esploratore: colui che è ogni volta il primo ad utilizzare una nuova piattaforma e/o scoprire nuovi prodotti o nuove tendenze e a parlarne. Diventa un “hub” nel suo settore.
    • Numerosi blogger oggi rientrano in questa categoria, come la blogger Lisa, fondatrice di Make My Lemonade che testa e crea costantemente al fine di rinnovarsi. Lancia nuove tendenze grazie ai suoi numerosi tutorial di DIY e ateliers di ogni genere.

img 5 Influencer: che ruolo per i brand?

  • Il broadcaster: colui che diffonde novità, dai blogger ai giornalisti passando per i webzine specializzati. È colui che amplifica il messaggio.
    • In occasione dell’uscita del film Batman VS Superman, Société Générale ha lanciato le sue nuove carte Batman VS Superman attraverso un evento dove numerosi blogger sono stati invitati. La serata ruotava attorno all’#HoverCards, presentazione delle carte e visione del film evento. I blogger hanno diffuso ampiamente l’evento attraverso i social network.

img 6 Influencer: che ruolo per i brand?img 7 Influencer: che ruolo per i brand?

  • L’utilizzatore: colui che condivide e interagisce con la community del brand. Non ha un network grande quanto quello del broadcaster o del networker, ma il suo network è in ogni caso importante, permettendo di creare engagement verso la community del brand.
    • InterRail France fa regolarmente ricorso a questo tipo di blogger. Bruno di Votre Tour Du Monde, in un mese, ha realizzato un tour d’Europa con un Pass InterRail, il tutto condividendo l’esperienza e le diverse scoperte attraverso i social network. Bruno ha permesso al brand di creare dei contenuti digital, di espandere la sua community attraverso il blog e viceversa. Oggi Bruno è chiamato dal piccolo schermo ad incontrare i suoi fan per condividere ulteriormente la sua esperienza e far vivere i suoi ricordi in occasione di incontri sotto forma di workshop e forum.

img 8 Influencer: che ruolo per i brand?

 

  • L’influencer: diverse tipologie di attivazione a sua disposizione.

 Secondo le strategie e gli obiettivi dei brand, alcuni tipi di influencer sono più appropriati. A seconda dei casi, sarà necessario determinare per quale tipologia di attivazioni e obiettivi il brand può considerare una collaborazione con influencer.

Tipologie di attivazioni:

  • Invito ad un evento:
    • Alcuni brand, come Warner Bros, organizzano delle serate di lancio. Queste serate permettono di invitare influencer al fine di presentargli una novità.

 

  • Prova/test prodotto:
    • Vahiné propone 3 innovazioni ai blogger selezionati in modo che possano testare e sviluppare nuove golosità. Successivamente, a turno, condividono le loro opinioni e invitano la community alla scoperta dei nuovi prodotti del brand.

 

  • Attivazione passiva – semplice invito a partecipare ad un’attivazione:
    • Pierre Hermé Paris ha dato vita ad una serata di degustazione in occasione della giornata di apertura del Bar À Glaces da Galeries Lafayette Paris. Sono stati invitati degli influencer per fargli scoprire queste novità ghiacciate.

 

  • Attivazione attiva – uno o più influencer diventeranno i promotori dell’attivazione:
    • Al cuore della sua campagna di comunicazione a 360° “Gift Ocean”, Sephora invita i suoi fan e blogger influenti ad immaginare e condividere sulle piattaforme social le loro confezioni regalo più insolite e creative.

 

  • Attivazione interattiva – influencer integrato dall’inizio fino alla fine dell’attivazione:
    • Briko, instagrammer di talento, è stato invitato da Champagne Bollinger per realizzare degli scatti del loro ultimo raccolto, esponendo maggiormente a livello digitale il brand in uno dei suoi hot moment.

 

È molto importante definire a monte gli obiettivi per il brand in modo da tessere una relazione con l’influencer, rendendo quest’ultimo operativo sulla tematica data, creando una partnership di valore per entrambi.

 

Allora, quale sarà il tipo di influencer adatto alla vostra community?

 

Lascia un commento.